Sei un nuovo utente ?

IN PROVINCIA

Bisceglie - Riqualificazione urbana e periferie: intesa firmata da ANCE Bari e BAT e sindacati
27 Giugno 2019 

 Il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano ha recepito questa mattina il protocollo d’intesa sottoscritto da costruttori e sindacati confederali e di categoria riguardanti due programmi di riqualificazione urbana e delle periferie di Bisceglie, di particolare rilevanza economica e sociale.

 

 Il protocollo, firmato il 4 giugno scorso da ANCE Bari e BAT, Cgil BAT, Cisl Bari BAT, Uil Puglia Bari BAT, Fillea Cgil Bari BAT, Filca Cisl Bari  Bat e Feneal Uil Bari, si pone l’obiettivo di garantire la regolarità, la sicurezza, l’occupazione e la formazione nell’ambito degli appalti dei lavori edili relativi al PIRP (Programma Integrato di Riqualificazione delle Periferie) e al PRUACS (Programma di Riqualificazione Urbana per Alloggi a Canone Sostenibile) di Bisceglie.

 

Le imprese che interverranno nei cantieri dei due programmi applicheranno i contratti collettivi nazionali e territoriali dell’edilizia, con conseguente iscrizione alla Cassa Edile. L’introduzione del “Settimanale di Cantiere” consentirà di controllare la presenza dei lavoratori in cantiere, in tal modo assicurando un effettiva attività di prevenzione su possibili infiltrazioni criminali e di contrasto al lavoro nero e irregolare oltre che alla intermediazione illegittima di mano d’opera.

 

Anche la Cassa Edile è soggetto attivo nel protocollo poiché dovrà collaborare con il direttore dei lavori per fornire un riscontro mensile su forza lavoro, ore lavorate e versamento degli oneri contrattualmente previsti.

 

L’amministrazione appaltante si impegnerà ad adottare la massima attenzione e rigore nella valutazione della congruità delle offerte, con particolare riferimento alla componente della mano d’opera.

 

Sarà, inoltre, garantita in cantiere la presenza di un rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e di un punto di primo soccorso.

 «Da sempre la nostra associazione – ha dichiarato il presidente dell’ANCE Bari e Bat Beppe Fragassoè al fianco delle forze dell’ordine nella lotta alla criminalità e al lavoro nero.  Auspichiamo che questo impegno condiviso con tutte le parti sociali possa tutelare gli appalti per i programmi di riqualificazione di Bisceglie e, al tempo stesso, ridare slancio al settore delle costruzioni, pesantemente penalizzato dal crollo del mercato dei lavori pubblici».

 

 «Abbiamo da subito condiviso le finalità del protocollo, che afferma il principio irrinunciabile della lotta al lavoro nero ed al rispetto delle regole - ha commentato il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano -. Con il metodo della concertazione e del dialogo, intrapreso proficuamente tra sindacati, imprenditori e Amministrazione, l’obiettivo condiviso è preservare la sicurezza sul lavoro e la qualità del lavoro. Sbloccando Pirp e Pruacs, impegnandoci ad inserire nei bandi pubblici i principi del Protocollo, rimettiamo in moto l’economia, incentiviamo l’occupazione, riqualifichiamo aree degradate e sosteniamo il diritto alla casa».

 

«L’importante e innovativo protocollo d’intesa sottoscritto con il Comune di Bisceglie – hanno sottolineato i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali dei Lavoratori Cgil, Cisl e Uil e i loro federali Fillea, Filca e Fen, esprimendo grande soddisfazione - coniuga il rilancio del settore delle costruzioni con la lotta al lavoro nero e alle infiltrazioni della criminalità sui cantieri, con particolare attenzione alla salute e sicurezza dei lavoratori, ad un nuovo e sostenibile modello di sviluppo e positive ricadute sull’occupazione locale».

 

 

     I.         “Con grande soddisfazione abbiamo subito riscontrato da parte del Sindaco Angarano, vivo interesse e piena disponibilità nell’individuare tra Amministrazione Comunale, Sindacati ed Associazioni Datoriali, percorsi condivisi che garantiscano nella Città di Bisceglie buona occupazione, contrasto al lavoro nero ed irregolare ed il rispetto delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro”